Lorenzo Mattotti | L’uomo alla finestra

L'uomo alla finestraTitle: L'uomo alla finestra
Published by: Logos Edizioni
Release Date: 26-03-2018
Contributors: Lilia Ambrosi
Genre:
Pages: 176
ISBN: 9788857609096

 

La prima graphic novel di Lorenzo Mattotti viene oggi ripubblicata da #logosedizioni come avvio di un percorso editoriale che ripropone in una nuova veste l’evoluzione artistica del più amato tra gli illustratori italiani. Un romanzo fatto di parole e immagini in bianco e nero che appaiono evanescenti ed evocative, creano spazi da riempire. Protagonista della storia è uno scultore con gli occhi “morbidi” e una personalità sfuggente; dalla sua finestra sui tetti osserva il piccolo universo della città in trasformazione immaginando altre luci e lontane quotidianità. La sua vita si intreccia a quella di una serie di personaggi che gli offrono l’occasione di pensare e di ripensarsi. Tra questi spiccano tre figure femminili: Irene, la ex moglie a cui è legato da un rapporto tenero e irrisolto; Aurora, un incontro casuale culminante in un momento di passione; la botanica Miriade che si dedica alla sua serra in attesa di ricevere le piante che l’amato le invia dai suoi viaggi. Tra i personaggi maschili, l’amico filosofo costretto in un letto di ospedale, lo “squarciatore” che non riuscendo a sostenere l’impatto delle opere d’arte prova l’impulso di distruggerle, il professore che per viltà si sottrae all’affetto di Miriade. L’esplorazione di queste relazioni si sviluppa fianco a fianco con il tema della creazione artistica che, al pari dei rapporti umani, non serve a “far nascere ancora solidità o altre sicurezze, ma perché più cose si sfiorino, e sfregandosi appena creino altro”. Tutte queste tensioni prendono corpo nei poetici dialoghi firmati da Lilia Ambrosi e nelle immagini in cui i segni rarefatti a penna sottile delle figure coesistono con geometrie urbane rese accuratamente, mentre il tratto si sfalda, anche nelle architetture, sotto la pressione delle perturbazioni atmosferiche, e deflagra nelle sequenze dedicate agli incubi, riecheggiando lo stile di Jackson Pollock e preannunciando il Mattotti di Hansel & Gretel e di Oltremai.

 

aep-dot aep-dot aep-dot   Lorenzo Mattotti è nato a Brescia, vive e lavora a Parigi. Dal suo esordio, nel 1984 con Fuochi, si aggiudica importanti premi internazionali. Il suo lavoro si evolve nel segno costante di una grande coerenza e dell’eclettismo di un artista che sceglie di esplorare continuamente nuovi territori. I suoi libri sono tradotti in tutto il mondo e i suoi disegni appaiono su riviste e quotidiani, The New Yorker, Le Monde, Das Magazin, Süddeutsche Zeitung, le Nouvel Observateur, Corriere della Sera e la Repubblica. Illustra vari libri per l’infanzia, tra cui Pinocchio ed Eugenio. Numerose le sue esposizioni personali, tra cui l’antologica al Palazzo delle Esposizioni di Roma, al Frans Hals Museum di Haarlem e, più di recente, ai Musei di Porta Romana di Milano. Mattotti realizza copertine, campagne pubblicitarie e manifesti, tra gli altri per Cannes 2000 e l’Estate Romana. Numerose le sue pubblicazioni tra cui Jekyll & Hyde, Il rumore della brina per Einaudi, Hansel e Gretel per Orecchio acerbo/Gallimard. Collabora con Lou Reed a The Raven e assiduamente con il cinema: Eros di Kar-wai, Soderbergh e Antonioni, Peur(s) du noir. Lavora alle sequenze animate del film di Charles Nemes, Il Etait une fois.. e crea i personaggi del film d’animazione Pinocchio di Enzo D’Alò. Il Fonds Hélène et Edouard Leclerc pour la Culture gli ha dedicato a Landerneau una grande retrospettiva (6 dicembre 2015 – 6 marzo del 2016). Nel 2017, con Jerry Kramsky, ha pubblicato il graphic novel Ghirlanda edito da Logos edizioni.

giusi