ANNA SICCARDI

BIOGRAFIA

Anna Siccardi (Milano, 1975) è laureata in Estetica all’Università Statale di Milano e diplomata in drammaturgia alla Scuola Civica Paolo Grassi. Si è specializzata in Arte moderna e contemporanea presso il Sotheby’s Institute di Londra.
Ha scritto sceneggiature per cortometraggi presentati a festival nazionali e internazionali, e ha lavorato come tutor allo IULM e alla Scuola Civica Paolo Grassi. Contestualmente, ha curato mostre di artisti tra cui Armin Linke e Jannis Kounellis.
Con racconti brevi ha vinto diversi concorsi di narrativa (“Io sono febbraio”, di ISBN, la Venticinquesima ora di Belleville Typee, LuccAutori), e la sua prima pubblicazione è nell’antologia Racconti nella Rete di nottetempo.
Dopo anni di collaborazione con il gruppo Condè Nast, ora è contributor di Harper’s Bazaar Italia.
Il suo primo romanzo, “La parola magica”, è uscito per NNEditore nel febbraio 2020.

PUBBLICAZIONI

Titolo:
Musa e getta
Casa editrice:
Ponte alle Grazie
ISBN:
9788833315287

Sedici scrittrici per sedici grandi donne.

In questa sorprendente raccolta, molte fra le più amate e apprezzate scrittrici italiane raccontano altrettante «muse»: donne sfrontate e bellissime o, al contrario, miti e riservate che, per lo spazio di una notte o per l’esistenza intera, hanno stretto relazioni complesse (e pericolose) con uomini di successo. Muse non sempre «gettate» ma per lo più misconosciute – dando così corpo all’odioso detto secondo cui «dietro ogni grande uomo c’è una grande donna» – che tornano dunque, finalmente, al centro del palcoscenico letterario. Le pioniere della psicanalisi e Kate Moss dalle cento copertine, Kiki regina di Montparnasse per una notte e Maria Callas la Divina per sempre, Nadia Krupskaja che lavora a realizzare il socialismo, Rosalind Franklin che scopre la struttura del DNA, le ispiratrici di pittori, musicisti, scrittori, filosofi: spaziando fra epoche e luoghi diversi, destini felici e infelici, Musa e getta giunge al cospetto di leggende viventi, persino sbarcate su Instagram, come Amanda Lear. Sedici autrici di prim’ordine svelano qui altrettante donne meravigliose, offrendo a lettrici e lettori uno sguardo nuovo sul rapporto tra i sessi, l’identità femminile, la lotta per l’emancipazione.

 

Le scrittrici: Ritanna Armeni, Angela Bubba, Maria Grazia Calandrone, Elisa Casseri, Claudia Durastanti, Ilaria Gaspari, Lisa Ginzburg, Chiara Lalli, Cristina Marconi, Lorenza Pieri, Laura Pugno, Veronica Raimo, Tea Ranno, Igiaba Scego, Anna Siccardi, Chiara Tagliaferri.

 

Le muse: Lou Andreas-Salomé, Luisa Baccara, Maria Callas, Pamela Des Barres, Zelda Fitzgerald, Rosalind Franklin, Jeanne Hébuterne, Kiki de Montparnasse, Nadia Krupskaja, Amanda Lear, Alene Lee, Dora Maar, Kate Moss, Regine Olsen, Sabina Spielrein.